grazie roberto

benigni
Ciao grandissimo!
non sai quanto mi hai fatto commuovere vedendo il tuo ultimo film "La tigre e la neve".
I grandi sono proprio come te, che riesci a trasformare in oro tutto ciò che sfiori, e le tue parole toccano veramente il cuore oltre che farci sorridere…
Ne avevo proprio bisogno, di sentirti parlare dell'amore, adesso che sto vivendo uno dei miei momenti no…
ciao roberto, a presto!

grazie robertoultima modifica: 2005-11-05T18:42:43+01:00da maryall
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “grazie roberto

  1. Ne ho parlato anch’io qualche settimana fa, dicendo che Benigni è il solo cineasta dopo Chaplin che sa far ridere e piangere nello stesso film, sicuramente questo utlimo è suo migliore e. strano caso (!) i critici calligrafi un po’ su tutti i giornali lo hanno trattato con sufficienza, ma sono convinto che il pubblico, quel che più conta, gli darà ragione, buona serata NM

  2. Non sono ancora andata a vedere il film, ma mi propongo di farlo al più presto, ho letto critiche entusiaste e altre veramente negative, ma so che sicuramente il suo film sarà poesia, come ogni cosa che lui fa, compresi gli sfottò a qualcuno!!! Un abbraccio, spero che vada un pò meglio, a presto Claudia

  3. Ciao Mary, spero tanto che il “momento no” a cui fai riferimento, in qualche modo, sia stato scacciato, non è facile, lo comprendo, ma è l’unica soluzione. Altre non ce ne sono, se si vuole continuare a vivere. Spero tanto che sia così e vorrei poterti immaginare un po’ serena. Credo che in fondo ciascuno di noi si meriti, profondamente, un po’ di serenità … anche se non sempre, almeno una serenità “a singhiozzo” ci è dovuta e dobbiamo finire per conquistarla. Soffrire, in certi casi, aiuta ad assaporare meglio gli attimi più belli, nei confronti dei quali dobbiamo sempre continuare a nutrire almeno una sottile speranza, senza arrendersi mai all’ineluttabi le. A volte mi torni in mente … e non ci sono parole per trasmetterti quello che “vorrei” … certe distanze si superano difficilmente, ma so che forse qualcosa è “passato” attraverso questi cavi, dai tasti ai monitor il passo apparentemente è breve … ma così sempre non è … quindi, se posso, se riesco, un Abbraccio forte lo lascio volentieri, sperando possa vincere ogni possibile distanza, sento che sei comunque in grado di capire. Esito … ma aspetto di sapere qualcosa di Te … a presto, Giuliano

Lascia un commento